La culla del mondo

E’ ormai noto come l’Africa sia stata la culla del genere umano. Qui, infatti, sorsero le prime forme di vita ominide, le quali, successivamente, migrarono in ogni parte del mondo.
Il continente africano, ospita tutt’oggi una miriade di popolazioni e tribù che vivono in stretta relazione con la natura, tramandando ciò che i loro avi gli hanno lasciato.
La bellezza dell’Africa, non sta solo nei suoi spettacolari luoghi naturali, come parchi, riserve, foreste, ma anche nei suoi incredibili siti archeologici.

L’Africa: un viaggio nel passato

Fino a breve tempo fa, si credeva che i templi megalitici, insieme alla piramide di Giza, fossero tra i reperti storici più antichi con date collocate entro il 3500 A.C.; eppure, nel 2017 è stata “ritrovata” un’antichissima città che sembrerebbe essere risalente a ben 200.000 anni fa. Queste rovine, erano già conosciute dalla popolazione del posto, però questi non sapevano quanto effettivamente antiche fossero; già nel 2010, lo scrittore Michael Tellinger aveva descritto questa città nel suo libro “Temples of the African Gods”. Sorvolandole sopra, gli archeologi hanno scoperto che vi sono degli enormi cerchi concentrici che sembrano comporre le mura di questa antica città. Essi dissero, che probabilmente, al loro esterno esistevano già delle miniere d’oro e questo rende gli abitanti di questo luogo, i primi minatori della storia dell’essere umano. Più specificatamente, il sito archeologico scoperto farebbe parte di un antico complesso che occupava circa 10 mila chilometri; uno spazio notevole per i tempi in cui essa è stata costruita. Sono, infatti, presenti strade ed elementi circolari che sembrano essere dei campi di colture, il che fa pensare che gli abitanti del luogo fossero abbastanza evoluti da riuscire a coltivare e dunque essere sedentari. Questo dimostra anche una notevole conoscenza del territorio e delle piante che l’ambiente forniva. Dunque, possiamo affermare con ancora più certezza, che il Sudafrica è stata la casa dei primi uomini. Infatti, di recente, è stato scoperto, nella zona di Johannesburg (vicino al luogo dove sorge la città di cui abbiamo parlato), quello che attualmente è considerabile l’antenato più remoto dell’uomo, chiamato Homo Naledi. Sempre nella medesima zona territoriale, nel 1947, venne scoperta Lucy, la donna più famosa della preistoria datata a qualche milione di anni or sono. Ma non è l’unica! Infatti, nel 1997, alla celeberrima età di 3 milioni e 670 mila anni, è stato rinvenuto il corpo di Little Foot che viene naturalmente considerato come il più antico ominide ritrovato fino ad ora.

Un’esperienza che ti cambia

L’Africa ha davvero molti aspetti antichi e meravigliosi da offrire, perché conservando così bene le tracce dei nostri antenati, è capace di portarci indietro nel tempo. Per molti sembrerebbe un viaggio impegnativo e pericoloso, ma quando si torna dall’Africa non si è più gli stessi. A rendere ancor più bella questa esperienza, potrebbe essere un viaggio di nozze in Sudafrica organizzato e guidato da un’agenzia che sappia raccomandare i migliori posti da vedere in base alle proprie esigenze, poiché ve ne sono davvero tantissimi, da spiagge, a caverne, a savane e molto altro ancora.
L’agenzia TravelDesign si occupa proprio di questo, organizzando i vostri viaggi in modo professione per regalarvi un’esperienza lussuosa, sicura e indimenticabile.

Posts created 10

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi